Pagina 1 di 1

La comunicazione, un mondo sempre nuovo

Inviato: 28/03/2020, 14:42
da chiararomano
Quando ho iniziato a studiare la materia "comunicazione" – soprattutto quella scritta – ho pensato che fosse un mondo sempre nuovo e infinito nella sua vastità.
Fin da piccola “bevevo” ogni parola scritta che incontravo.
Libri, enciclopedie, dizionari, persino le etichette dei bagnoschiuma e delle bottiglie d’acqua!
Ogni vocabolo, ogni espressione in cui mi imbattevo diventavano (anche) miei.
E li custodivo come un tesoro prezioso.
Inevitabile che, da lì a qualche anno, iniziassi a scrivere.
In principio per puro diletto; volevo confrontarmi con me stessa, per comprendermi meglio.
Poi per lavoro.
Storytelling, copywriting, creazione di idee e contenuti: simboleggiano ciò che sono, delineano il canovaccio del mio lavoro e simboleggiano lo specchio delle mie passioni.
La scrittura rappresenta, per me, un punto di partenza, il quale mi porterà verso ciò che ho sempre desiderato, la conoscenza e la coscienza del sé.
Con la speranza (e l’augurio) di poter incontrare “anime affini”.
Chiara R.

Re: La comunicazione, un mondo sempre nuovo

Inviato: 07/04/2020, 16:43
da Federica Segalini
Benvenuta Chiara!

Grazie per la tua bella presentazione, mi rispecchio molto nel percorso che descrivi.

Mi trovo in un circolo virtuoso che passa dalla scoperta del mondo alla scoperta di sé, un ciclo continuo in cui si incrociano la dimensione personale e quella professionale.

A presto e buona esplorazione,

Federica